AUTOLIQUIDAZIONE 2015/2016: I COEFFICIENTI PER LA RATEAZIONE DEL PREMIO

Come noto, il pagamento del premio INAIL può essere effettuato dal datore di lavoro in un’unica soluzione entro il 16 febbraio 2016, oppure lo stesso può richiedere all’Istituto di rateizzare in quattro rate di uguale importo il pagamento del premio anticipato e la regolazione del premio relativo all’anno precedente.

Nel caso in cui vi sia l’opzione per la rateazione, il pagamento deve avvenire in quattro rate trimestrali di pari importo con scadenza:

  • 16 febbraio 2016,
  • 16 maggio 2016,
  • 16 agosto 2016 (il versamento può essere effettuato entro il 22 agosto 2016 senza alcuna maggiorazione),
  • 16 novembre 2016.

Il datore di lavoro deve manifestare la volontà di avvalersi del beneficio della rateazione barrando la relativa casella SI presente nel modulo per la dichiarazione delle retribuzioni (modello 1031 telematico), solo se accede per la prima volta a tale beneficio e comunque se non ha già espresso tale volontà nella precedente Autoliquidazione.

Diversamente, nel caso in cui il datore di lavoro non intenda più usufruire del beneficio in parola sarà tenuto a barrare la casella “NO” del modello 1031 telematico.

L’INAIL, con Nota n. 1015 del 22 gennaio 2016, ha reso noto il tasso di interesse da applicare alla seconda, terza e quarta rata del premio relativo all’autoliquidazione 2015/2016, in osservanza delle previsioni normative in tema di rateazione (art. 59, comma 19, della Legge n. 449/1997, come modificato dall’art. 55, comma 5, della Legge n. 144/1999).

I coefficienti, comunicati dall’Istituto, sono determinati sulla base del  tasso di interesse, fissato allo 0,70 per cento e numero di giornate cadenti nei periodi 16 febbraio – 16 maggio, 16 febbraio – 16 agosto e 16 febbraio – 16 novembre.

Il tasso d’interesse è fissato con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze ed è determinato in misura pari al tasso medio di interesse dei titoli del debito pubblico dell’anno precedente.

Si ricorda che la prima rata (senza interessi) dovrà essere versata entro martedì 16 febbraio 2016.

Fonte: Seac.it