CASSETTO FISCALE: ADESIONE ENTRO IL 31 OTTOBRE

Gli intermediari abilitati dovranno, entro domani, sottoscrivere le “Condizioni generali di adesione al servizio di consultazione” del “Cassetto fiscale delegato” come da Provvedimento del 29 luglio 2013.

La mancata adesione al servizio comporterà la decadenza, dal prossimo 1° novembre 2014, delle deleghe già conferite dai contribuenti agli intermediari.

Il servizio di consultazione. Il “Cassetto fiscale delegato” è il servizio telematico attraverso il quale il professionista incaricato può visionare le informazioni del contribuente, cui presta consulenza.
Tale servizio è riservato agli intermediari, che abbiano messo in atto una serie di adempimenti propedeutici:

  • siano abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni;
  • siano muniti di delega ad hoc, rilasciata dai contribuenti;
  • abbiano sottoscritto il regolamento allegato al provvedimento del 29 luglio 2013;
  • abbiano presentato apposita richiesta di adesione al servizio all’Agenzia delle Entrate.

L’adesione al nuovo cassetto fiscale delegato. L’intermediario, quindi, dovrà accedere all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, selezionare “Adesione regolamento cassetto fiscale delegato” nel menù “Proposte”, fare il download del regolamento, autenticarlo e inviarlo all’Agenzia via Entratel.
Attenzione al fatto che non va revocata la precedente adesione al cassetto fiscale, anzi va evitata dato che tale operazione comporterebbe la perdita di efficacia delle deleghe conferite.

L’intermediario è tenuto, poi, a stampare il regolamento, firmarlo e conservarlo ai fini di eventuali controlli da parte dell’Agenzia.

La nuova modalità di adesione evita le code negli uffici. Il provvedimento 29 luglio 2013 ha previsto il rinnovo del servizio e l’utilizzo esclusivo del servizio Entratel per effettuarlo, eliminando così la necessità di recarsi presso un ufficio dell’Agenzia.
La modalità telematica è l’unica adottabile per il conferimento o il rinnovo delle deleghe da parte del contribuente; l’utente abilitato a Entratel o Fisconline può farlo entrando nella propria area riservata nel sito dell’Agenzia.
Con le nuove regole, poi, gli intermediari possono essere anche più di uno e la durata della delega viene portata da due a quattro anni. È possibile rinnovare o revocare l’incarico in qualsiasi momento sia su iniziativa dell’intermediario che del delegante.

Il provvedimento, infine, ha riconosciuto agli intermediari la possibilità di continuare a utilizzare il servizio, anche per coloro che avevano le previgenti condizioni, senza interruzione, sottoscrivendo le nuove regole entro il 31 ottobre 2014, indipendentemente dalla scadenza dell’adesione in corso.

Autore: Redazione Fiscal Focus

 



Stampa questa Notizia Stampa questa Notizia