FIGLI A CARICO, LIMITE DI REDDITO 2019 E DETRAZIONI

A partire dal 1° gennaio 2019 i figli sono considerati a carico fino al limite di 4.000 euro di reddito, ma esclusivamente fino all’età di 24 anni. Per quelli di età superiore invece bisogna considerare il limite stabilito per tutti i familiari a carico, pari a 2.840,51 euro.

La novità riflette direttamente sulle detrazioni riconosciute in busta paga o nel 730 per il figlio a carico e modifica le regole da seguire per i figli maggiorenni e minorenni.

Facciamo di seguito il punto sui requisiti ed i limiti di reddito per i figli a carico ai fini delle detrazioni fiscali riconosciute nel 2019.

Figli a carico, limite di reddito 2019

A partire dal 1° gennaio 2019 quindi i figli sono considerati a carico nel rispetto del seguente limite di reddito:

  • 4.000 euro per i figli di età non superiore a 24 anni;
  • 2.840,51 euro per i figli di età superiore.

La novità, introdotta dalla scorsa Legge di Bilancio, è stata fortemente voluta per aumentare il limite dei redditi che è possibile percepire senza rischiare di far perdere ai genitori le detrazioni fiscali riconosciute.

Come noto infatti, oltre alle diverse spese detraibili, in favore dei genitori con figli a carico è riconosciuta una specifica detrazione direttamente in busta paga ovvero dopo la presentazione del modello 730 di dichiarazione dei redditi.

Sono molti i casi in cui, per via del superamento del limiti di reddito, i contribuenti si trovano a dover restituire alla fine dell’anno l’importo del bonus riconosciuto.

Una regola definita più volte eccessivamente punitiva, tenuto conto che non sono certo 2.800 euro circa che consentono ad un figlio di mantenersi autonomamente e che limiti così bassi potrebbero portare a preferire il “lavoro nero” per ragioni di convenienza fiscale.

Ma quali sono le detrazioni riconosciute nel 2019 per i figli che rispettano i limiti per essere considerati a carico? Di seguito tutti gli importi e le regole per il calcolo.

Detrazioni figli a carico 2019: gli importi riconosciuti a chi rispetta i limiti di reddito

Per figli a carico maggiorenni, così come per il resto dei familiari, è prevista la possibilità di beneficiare delle detrazioni fiscali nel rispetto dei due diversi limiti di reddito di cui sopra.

L’importo della detrazione riconosciuta in busta paga o a conguaglio con il 730 è rivolta a tutti i nuclei familiari con figli che, prescindere dall’età, dalla residenza o dallo stato di convivenza con la famiglia, dichiarino un reddito non superiore a 4.000 euro (fino a 24 anni) o 2.840,51 euro.

L’importo e le regole per il calcolo delle detrazioni per i figli a carico, in relazione alle spese ammesse in detrazione con la dichiarazione dei redditi, variano sulla base della specifica situazione del dichiarante e del proprio nucleo familiare.

Per il calcolo della detrazione fiscale 2019 riconosciuta in caso di presenza di figli a carico nel proprio nucleo familiare vengono prese come riferimento diverse variabili:

  • età del figlio fiscalmente a carico;
  • situazione soggettiva del nucleo familiare;
  • reddito annuo dichiarato dal nucleo familiare;
  • numero di figli a carico.

Importo detrazioni figli a carico 2019

L’importo della detrazione per i figli a carico minorenni è di:

  • 1.220 euro per figli di età inferiore ai 3 anni;
  • 950 euro per figli con più di 3 anni.

A questi importi base si aggiungono ulteriori 200 euro per ogni figlio dopo il secondo, ovvero nel caso in cui tra i familiari a carico ci siano almeno 4 figli e di 400 euro nel caso di presenza di uno o più figli disabili ai sensi dell’art. 3 della legge 104/92.

Rimandando alla guida alle detrazioni figli a carico 2019 per tutti gli importi nel dettaglio, riepiloghiamo di seguito le regole generali per il calcolo.

Innanzitutto, l’importo del bonus riconosciuto viene calcolato in base alla seguente formula:

  • 95000 euro – reddito complessivo (al netto della deduzione per l’abitazione principale e relative pertinenze e aumentato dei redditi dei fabbricati assoggettati alla cedolare secca) / 95000

Nel caso in cui nel nucleo familiare sia presente più di un figlio il reddito di 95.000 euro va aumentato di 15.000 euro per ciascun figlio successivo al primo.

In sostanza il calcolo delle detrazioni dovrà essere effettuato partendo dalla base di 110.000 euro nel caso di due figli a carico, 125.000 per tre figli e via discorrendo.


Fonte: InformazioneFiscale.it