LA POSTA NON APPONE PIÙ IL TIMBRO “DATA CERTA”

A seguito di una recente comunicazione di Poste Italiane spa non è più possibile rivolgersi ad un Ufficio postale per l’apposizione del timbro al fine di usufruire della “data certa”, tramite la quale è possibile ottenere la prova che il documento è stato formato in un determinato giorno, mese e anno.

Si evidenzia che, oltre al ricorso al Notaio (copia conforme) ovvero alla registrazione (a tassa fissa) presso l’Agenzia delle Entrate, è possibile utilizzare uno dei seguenti servizi alternativi:

  • invio tramite PEC;
  • plico senza busta (raccomandata);
  • marca temporale / data certa digitale (Postel).

Fonte: Seac.it