LE COMUNICAZIONI DI IRREGOLARITÀ PER IL MOD. UNICO 2014 SC

Come noto, gli esiti dei c.d. “controlli automatizzati” effettuati dall’Amministrazione finanziaria ex artt. 36-bis, DPR n. 600/73 e 54-bis, DPR n. 633/72, sono comunicati tramite raccomandata A/R come previsto dall’art. 6, comma 5, Legge n. 212/2000 direttamente al contribuente / sostituto d’imposta.

L’Agenzia delle Entrate, nel Comunicato stampa 15.1.2016, ha precisato che al fine di rendere più rapido ed efficace il dialogo con i contribuenti, sta “inviando” tramite PEC, anziché tramite raccomandata A/R, le comunicazioni delle (eventuali) irregolarità riscontrate nel mod. UNICO 2014 SC relativo al 2013.

Pertanto, il termine di 30 giorni per fornire i necessari chiarimenti, oppure, se il contenuto della comunicazione è considerato corretto, per effettuare il versamento ex art. 2, comma 2, D.Lgs. n. 462/97 della sanzione ridotta del 10% (30% x 1/3), decorre dalla data di ricevimento della PEC (in luogo della data della raccomandata A/R).

Nei prossimi mesi saranno inviate con le medesime modalità anche le comunicazioni relative agli altri modelli di dichiarazioni presentate dalle società di capitali.

Fonte: Seac.it