NOVITÀ IMU AGRICOLA

Dal 2016 cambia di nuovo l’IMU agricola con un ritorno “nostalgico” del Legislatore al passato. Le nuove misure sono contenute nel comma 13 della Legge n. 208/2015 (Legge di Stabilità 2016) con cui ne è disposta una quasi completa abolizione.

Dal 1° gennaio 2016 infatti, è quasi del tutto abolita l’IMU dovuta sui terreni agricoli. Gli unici che continueranno a versarla saranno esclusivamente i possessori di terreni che non sono coltivatori diretti o IAP il cui terreno (che non sia a immutabile destinazione agro-silvo-pastorale) non ricade in aree montane e colline svantaggiate (di cui all’elenco contenuto nella Circolare MEF n. 9/1993) o in una delle isole minori di cui all’allegato A della Legge 448/2001.

Per essi non cambiano le regole di determinazione della base imponibile su cui applicare l’aliquota comunale e resta immutabile l’effetto sostitutivo IMU/IRPEF sancito dagli artt. 8 e 9 del D.Lgs. n. 23/2011.

Fonte: Fiscal-focus.it