RAFFICA DI PERQUISIZIONI – IN AZIONE POLIZIA E GUARDIA DI FINANZA, COORDINATE DALLA PROCURA DI TRANI

La Procura di Trani vuole vederci chiaro sulla morte di Paola Clemente, la bracciante agricola di San Giorgio Jonico di 49 anni, deceduta lo scorso 13 luglio mentre lavorava all’acinellatura dell’uva nelle campagne di Andria.

E così è scattata una maxi operazione condotta dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia di Stato: perquisizioni e acquisizioni documentali nelle abitazioni di un centinaio di braccianti agricole. Le forze dell’ordine, impegnate tra le province di Taranto e Brindisi, hanno posto sotto sequestro agendine, quaderni e calendari.

Gli inquirenti hanno acquisito agende e annotazioni personali fatte dalle colleghe di Paola: emergerebbero discrepanze tra le buste paga e le giornate effettivamente lavorate.

Le indagini, tra l’altro puntano ad accertare se l’agenzia interinale fosse consapevole del lavoro che veniva svolto in nero.

Cronaca TARANTO BUONASERA

 



Benvenuti in Studio Schena
invia via WhatsApp