SERVIZIO PAGHE ON-LINE

Le ultime tecnologie informatiche consentono alle aziende ed ai professionisti di esternalizzare l’elaborazione delle paghe e la gestione del personale in “modalità outsurcing”, al fine di ottenere vantaggi di natura economica e l’abbattimento dei costi aziendali.

Le imprese o i singoli lavoratori, accedendo attraverso una piattaforma on-line ad un’area riservata, possono elaborare le paghe on–line, assolvere ai relativi adempimenti, consultare tutta la documentazione aziendale, ricevere i cedolini paga elaborati (LUL), ecc.

In merito alla consegna del cedolino paga al lavoratore, con interpello n. 13 del 30/05/2012, il Ministero del Lavoro ha risposto ad un quesito del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro, in merito alla problematica concernente la possibilità di assolvimento degli obblighi ex artt. 1 e 3, Legge n. 4/1953, da parte di un datore di lavoro privato (consegna cedolino), oltre che mediante l’utilizzo della posta elettronica certificata, anche attraverso sito web, dotato di un’area riservata con accesso consentito al proprio personale mediante password individuale.

Di seguito la risposta in sintesi:

“…Ciò premesso, si ritiene che l’assolvimento degli obblighi di cui agli artt. 1 e 3, Legge n. 4/1953 da parte del datore di lavoro privato possa essere effettuato anche mediante la collocazione dei prospetti di paga su sito web dotato di un’area riservata con accesso consentito al solo lavoratore interessato, mediante utilizzabilità di una postazione internet dotata di stampante e l’assegnazione di apposita password o codice segreto personale.

Nelle suddette ipotesi, per garantire la verifica immediata da parte del lavoratore o comunque gli eventuali accertamenti dell’organo di vigilanza, appare peraltro necessario che della collocazione mensile dei prospetti di paga risulti traccia nello stesso sito.”

In riferimento alla modalità di consegna del cedolino il Ministero del Lavoro ritiene inoltre che sia legittimo consegnare il cedolino anche mediante posta elettronica non certificata.

Questo a condizione che sia garantita al dipendente la possibilità di entrare nella disponibilità del prospetto e di poterlo materializzare.



Stampa questa Notizia Stampa questa Notizia