Sistemi di Gestione

Sistemi di Gestione Integrati (Qualità, Ambiente e Sicurezza)

studioschenaanche in partnership con professionisti specializzati, offre il supporto tecnico di consulenza, analisi, progettazione e gestione per lo sviluppo di moderni ed aggiornati Sistemi Integrati.
Gli strumenti di gestione nascono con le norme della serie ISO 9000, riguardanti gli aspetti relativi alla qualità dei processi, per poi integrarsi, in campo ambientale, con le norme della serie ISO 14000, fino ad arrivare ad altre specifiche quali quelle della serie OHSAS 18001, relative alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori.

Sistemi di Gestione per la QualitàSGQ

Un “Sistema di Gestione per la Qualità” (SGQ), è inteso come l’insieme degli elementi (processi e risorse) che sono posti in atto per predisporre ed attuare la politica per la qualità e conseguire gli obiettivi ad essa correlati. In questo contesto il termine qualità si riferisce alla capacità di soddisfare i bisogni dei clienti interni ed esterni all’Organizzazione rappresentando un fattore critico per il successo di un’impresa ed un vantaggio competitivo rispetto alla concorrenza.
Attraverso l’attuazione di un SGQ conforme alla norma ISO 9001, l’Organizzazione acquisisce gli elementi per gestire e controllare i processi aziendali, puntando sulla soddisfazione dei clienti e sul miglioramento continuo e accrescendo la propria competitività sul mercato.

Sistema di Gestione Ambientale – SGA

Il sistema di gestione ambientale (indicato spesso anche con l’acronimo SGA o EMS – Environmental Management System), è la parte del sistema di gestione generale che comprende la struttura organizzativa, le attività di pianificazione, le responsabilità, le prassi, le procedure, i processi, le risorse per elaborare, mettere in atto, conseguire, riesaminare e mantenere attiva la politica ambientale.

Per implementare un SGA le organizzazioni possono utilizzare come riferimento:

  • lo schema proposto dalla norma internazionale ISO 14001 o
  • lo schema proposto dal Regolamento Europeo EMAS.

Questi schemi sono riconosciuti a livello internazionale e sono stati concepiti per essere applicati ad organizzazioni di qualsiasi tipo e dimensione al fine di permettere il conseguimento del “miglioramento continuo” delle prestazioni ambientali. Tali schemi non stabiliscono requisiti di carattere assoluto per la performance ambientale, ma richiedono come condizione necessaria per la certificazione l’evidenza oggettiva del rispetto delle disposizioni di legge applicabili e l’impegno al miglioramento continuo.

Sistema di Gestione per la Salute e la Sicurezza – SGSL

Nel campo della salute e sicurezza sul lavoro le organizzazioni devono affrontare le richieste sempre più stringenti del legislatore e le crescenti attenzioni dell’opinione pubblica particolarmente sensibile a tali tematiche. In questo contesto socio-economico le organizzazioni, per rimanere competitive, devono ricercare il miglioramento continuo delle proprie performance. Risulta pertanto indispensabile una visione pro-attiva che si traduce in un approccio strutturato e sistemico per l’identificazione, la valutazione e il controllo dei rischi per la salute e sicurezza. Questi concetti rappresentano i fondamenti su cui poggia un moderno Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza. Il principale riferimento normativo in questo ambito è costituito dalla norma OHSAS 18001 (Occupational Health and Safety Assessment Series). Le principali finalità dello standard sono:

  • costruire, mantenere e migliorare continuamente un sistema di gestione della S&S per tenere sotto controllo i rischi per i lavoratori;
  • ottenere la certificazione del proprio sistema di gestione della S&S da parte di un ente esterno accreditato.

Un altro aspetto rilevante della OHSAS 18001 è rappresentato dall’identica articolazione della sua struttura con quella della ISO 14001: ciò facilita l’integrazione tra i due sistemi che comunque possiedono un’ampia comunanza di contenuti.

L’effettiva ed efficace attuazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza può rappresentare, in linea con quanto richiesto dall’art. 30 del D.Lgs. 81/2008, efficacia esimente nei confronti del D. Lgs. 231/01 (responsabilità amministrativa degli enti per i reati connessi alla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro), oltre a costituire elemento idoneo per ottenere i benefici previsti dall’INAIL (modello OT/24).

 

Stampa questa pagina Stampa questa pagina