UNICITÀ DELLA POSIZIONE CONTRIBUTIVA AZIENDALE: SLITTA AL 31 MARZO 2015 L’OBBLIGO

L’INPS, con il Messaggio n. 9675 del 15 dicembre 2014, differisce al 31 marzo 2015 l’operatività dell’obbligo di unicità della posizione contributiva aziendale dei datori di lavoro che operano attraverso l’utilizzo di più matricole caratterizzate da obblighi contributivi analoghi ovvero la cui differenziazione è gestibile attraverso l’opportuna valorizzazione degli elementi individuali del flusso Uniemens.

Il termine, inizialmente fissato al 31 dicembre 2014 (circolare n. 80/2014), è stato differito allo scopo di agevolare lo svolgimento delle operazioni di conguaglio previdenziale di fine anno, solitamente effettuate con le dichiarazioni Uniemens di gennaio e febbraio dell’anno successivo a quello cui si riferiscono, detto termine.

 Fonte: ipsoa.it



Stampa questa Notizia Stampa questa Notizia